Il blog personale di Castellani Davide

Categoria: Salvataggio

Conclusioni sui metodi per memorizzare i software

Conclusioni sui metodi per memorizzare i software

Finalmente è finito questo percorso, quest’ultimo articolo servirà per dare i risultati della comparativa e un paio di commenti personali.


Argomenti in sintesi

In questo articolo vi spiegherò:

  • Modalità classica, in una cartella sul PC
  • Modalità avanzata offline, uso di un software di versioning, come git
  • Modalità salvataggio online base, per esempio Drive
  • Modalità salvataggio online avanzato, con piattaforme come GitHub
  • Modalità totalmente online

Modalità classica, in una cartella sul PC

Modalità classica, in una cartella sul PC

Classificazione: 3 su 5.

Secondo me il metodo più equilibrato se si vuole rimanere nell’offline.

Semplice e senza grosse pretese.


Modalità avanzata offline, uso di un software di versioning, come git

Modalità avanzata offline, uso di un software di versioning, come git

Classificazione: 3 su 5.

Se pur migliore del metodo precedente, il mio pensiero è: perché non fare un po’ di più e avere enormi vantaggi?

Per gli utenti intenti ad utilizzare questo metodo consiglio di guardare con attenzione gli ultimi due della lista, che con una leggera difficoltà in più possono offrire enormi vantaggi superiori.


Modalità salvataggio online base, per esempio Drive

Modalità salvataggio online base, per esempio Drive

Classificazione: 3 su 5.

La modalità base per l’online.

Semplice, ma senza pretese, và bene all’inizio, ma poi probabilmente avrete bisogno di più.


Modalità salvataggio online avanzato, con piattaforme come GitHub

Modalità salvataggio online avanzato, con piattaforme come GitHub

Classificazione: 4 su 5.

Ottimale per quasi tutti i programmatori, infatti è molto usato.

Se non lo aveste mai provato il mio strumento è provare con GitHub, GitLab, AWS CodeCommit o altre piattaforme analoghe.


Modalità totalmente online

Modalità totalmente online

Classificazione: 5 su 5.

Probabilmente il futuro, pultroppo non ancora ampliamente diffuso, o con diverse limitazioni.

La mia speranza è che si espanda e che diventi fluibile a tutti in maniera comoda ed efficiente.


Conclusioni

Spero che questo argomento vi sia piaciuto.

Nel caso vogliate contribuire potete lasciare un commento ed iscrivervi alla newsletter.

Modalità totalmente online

Modalità totalmente online

Il futuro?

Secondo me, sì.

Come strumento di riferimento ho preso quello incluso in GitHub: https://github.com/features/codespaces

Argomenti in sintesi

In questo articolo vi spiegherò:

  • Semplicità d’uso
  • Velocità d’uso (dopo averci preso un po’ mano)
  • Gestione per la collaborazione
  • Gestione vesioning
  • Perdita dati (quanto è difficile perdere tutti i dati)

Semplicità d’uso

Semplicità d’uso

Classificazione: 4 su 5.

Basta aprire un sito web, alla portata di tutti.

L’unico difetto è che bisogna risttare tutto ogni volta che si cambia progetto.


Velocità d’uso (dopo averci preso un po’ mano)

Velocità d’uso (dopo averci preso un po’ mano)

Classificazione: 5 su 5.

E’ gestito in maniera di essere il più veloce possibile, per aggiornare la sorgente basterà scrivere un messaggio di aggiornamento e premere un pulsante.


Gestione per la collaborazione

Gestione per la collaborazione

Classificazione: 5 su 5.

E’ parte di GitHub, non serve dire altro…


Gestione vesioning

Gestione vesioning

Classificazione: 5 su 5.

E’ parte di GitHub, non serve dire altro…


Perdita dati (quanto è difficile perdere tutti i dati)

Perdita dati (quanto è difficile perdere tutti i dati)

Classificazione: 5 su 5.

E’ parte di GitHub, non serve dire altro…


Conclusioni

Spero che questo argomento vi sia piaciuto.

Nel caso vogliate contribuire potete lasciare un commento ed iscrivervi alla newsletter.

Modalità salvataggio online avanzato, con piattaforme come GitHub

Modalità salvataggio online avanzato, con piattaforme come GitHub

Git non è sufficente?

Allora questo metodo può fare per te…


Argomenti in sintesi

In questo articolo vi spiegherò:

  • Semplicità d’uso
  • Velocità d’uso (dopo averci preso un po’ mano)
  • Gestione per la collaborazione
  • Gestione vesioning
  • Perdita dati (quanto è difficile perdere tutti i dati)

Semplicità d’uso

Semplicità d’uso

Classificazione: 3 su 5.

La complessità è analoga a quella di Git, in quanto si aggiungono ad esso solo pochi comandi.

Anche quì servirà installare almeno un programma, fondamentale Git.


Velocità d’uso (dopo averci preso un po’ mano)

Velocità d’uso (dopo averci preso un po’ mano)

Classificazione: 4 su 5.

La velocità non sarà un problema, però non è comparabile ad alcuni metodi precenti, ancora più semplici.


Gestione per la collaborazione

Gestione per la collaborazione

Classificazione: 5 su 5.

Il meglio che si possa avere per collaborare, se hai dei dubbi al riguardo, probabilmente non l’hai ancora usato, o non in modo “intensivo”.


Gestione vesioning

Gestione vesioning

Classificazione: 5 su 5.

La ragione è analoga a quella di Git, sono entrambi stati realizzati apposta per il versioning.


Perdita dati (quanto è difficile perdere tutti i dati)

Perdita dati (quanto è difficile perdere tutti i dati)

Classificazione: 5 su 5.

Quì per la canzellazione serve un doppio controllo + un’autenticazione extra, se cancelli un progetto non è certamente per “casualità”.


Conclusioni

Spero che questo argomento vi sia piaciuto.

Nel caso vogliate contribuire potete lasciare un commento ed iscrivervi alla newsletter.

Modalità salvataggio online base, per esempio Drive

Modalità salvataggio online base, per esempio Drive

Ecco il primo dei metodi di memorizzazione online.

Sara anche il migliore? Continua a seguirmi e lo scoprirai…


Argomenti in sintesi

In questo articolo vi spiegherò:

  • Semplicità d’uso
  • Velocità d’uso (dopo averci preso un po’ mano)
  • Gestione per la collaborazione
  • Gestione vesioning
  • Perdita dati (quanto è difficile perdere tutti i dati)

Semplicità d’uso

Semplicità d’uso

Classificazione: 5 su 5.

Anche in questo strumento mi sento di dare il massimo in quanto, credo, che la maggior parte delle persone l’hanno già usato.

Le funzioni normalmente non sono molte, ma richiedono poco tempo per essere capite ed esegiute.


Velocità d’uso (dopo averci preso un po’ mano)

Velocità d’uso (dopo averci preso un po’ mano)

Classificazione: 4 su 5.

Oggigiorno per salvare un progetto su un drive piò bastare l’apertura di un sito web e la sola trascinazione dei file.

Pultroppo non sono sempre ben organizzati per editare un programma direttamente online.


Gestione per la collaborazione

Gestione per la collaborazione

Classificazione: 2 su 5.

Almeno in questo strumento c’è la possibilità di collaborazione, ma bisogna stare attenti a non modificare gli stessi file, per non rendere vane le modifiche degli altri.


Gestione vesioning

Gestione vesioning

Classificazione: 1 su 5.

Pultroppo molti Drive online permettono un versioning solo per i file proprietari, per gli altri come un programma non sono predisposti normalmente.


Perdita dati (quanto è difficile perdere tutti i dati)

Perdita dati (quanto è difficile perdere tutti i dati)

Classificazione: 4 su 5.

Come nelle versioni offline c’è un doppio controllo.


Conclusioni

Spero che questo argomento vi sia piaciuto.

Nel caso vogliate contribuire potete lasciare un commento ed iscrivervi alla newsletter.

Modalità avanzata offline, uso di un software di versioning, come git

Modalità avanzata offline, uso di un software di versioning, come git

Si stratta del miglior metodo di salvataggio offline?

Forse sì, ma non del tutto.


Argomenti in sintesi

In questo articolo vi spiegherò:

  • Semplicità d’uso
  • Velocità d’uso (dopo averci preso un po’ mano)
  • Gestione per la collaborazione
  • Gestione vesioning
  • Perdita dati (quanto è difficile perdere tutti i dati)

Semplicità d’uso

Semplicità d’uso

Classificazione: 3 su 5.

L’utilizzo è complicato dal fatto che che bisogna installare un piccolo software: git.

Oltre a quello, bisogna impararsi un po’ di comandi per poterlo sfuttare al meglio.


Velocità d’uso (dopo averci preso un po’ mano)

Velocità d’uso (dopo averci preso un po’ mano)

Classificazione: 5 su 5.

La velocità d’uso, una volta imparato lo strumento, è molto elevata, in quanto per usare la gran parte della funzionalità bastano pochi comandi.


Gestione per la collaborazione

Gestione per la collaborazione

Classificazione: 1 su 5.

Anche quì non esiste, servirà l’uso dell’online per poter collaborare.


Gestione vesioning

Gestione vesioning

Classificazione: 5 su 5.

Git è stato realizzato per il versioning, quindi non posso che dargli il massimo punteggio possibile.


Perdita dati (quanto è difficile perdere tutti i dati)

Perdita dati (quanto è difficile perdere tutti i dati)

Classificazione: 3 su 5.

Anche quì perdere i dati non è uno dei maggiori problemi, in quanto ormai tutti i sistemi operativi hanno la cancellazione a due livelli, il cestino.


Conclusioni

Spero che questo argomento vi sia piaciuto.

Nel caso vogliate contribuire potete lasciare un commento ed iscrivervi alla newsletter.

Modalità classica, in una cartella sul PC

Modalità classica, in una cartella sul PC

Eccoci nella prima modalità che analizzeremo: quella più semplice, ma con meno vantaggi.


Argomenti in sintesi

In questo articolo vi spiegherò:

  • Semplicità d’uso
  • Velocità d’uso (dopo averci preso un po’ mano)
  • Gestione per la collaborazione
  • Gestione vesioning
  • Perdita dati (quanto è difficile perdere tutti i dati)

Semplicità d’uso

Semplicità d’uso

Classificazione: 5 su 5.

La semplicità d’uso è sicuramente delle migliori, in quanto non si necessita di nessun programma da installare, o scaricare.

L’unico strumento necessario è il computer stesso.


Velocità d’uso (dopo averci preso un po’ mano)

Velocità d’uso (dopo averci preso un po’ mano)

Classificazione: 4 su 5.

La velocità è molto elevata, in quanto non si necessità l’uso della rete per la sincronizzazione.

Non si prende il voto pieno, perché l’eventuale versioning è fatto manualmente e non in maniera automatica.


Gestione per la collaborazione

Gestione per la collaborazione

Classificazione: 1 su 5.

Semplicemente non esiste se non usando il trasferimento tramite USB.


Gestione vesioning

Gestione vesioning

Classificazione: 2 su 5.

Di base non esite, si può fare manualmente facendo “copia incolla” dei varii file/ cartelle.


Perdita dati (quanto è difficile perdere tutti i dati)

Perdita dati (quanto è difficile perdere tutti i dati)

Classificazione: 3 su 5.

Perdere i dati non è uno dei maggiori problemi, in quanto ormai tutti i sistemi operativi hanno la cancellazione a due livelli, il cestino.


Conclusioni

Spero che questo argomento vi sia piaciuto.

Nel caso vogliate contribuire potete lasciare un commento ed iscrivervi alla newsletter.

Metodi per memorizzare un software

Metodi per memorizzare un software

Questo vuole essere il primo di una serie di articoli in cui cerco di spiegare il mio pernsiero al riguardo dei numerosi, ma non per niente banali metodi di memorizzazione per i varii programmi e non solo.


Cosa spiegerò nei prossimi articoli?

Cosa spiegerò nei prossimi articoli?

Nei prossimi articoli cercherò di spiegare tutti i pro e i contro dei varii metodi di memorizzazione, usando varii parametri di confronto

  • Modalità classica, in una cartella sul PC
  • Modalità avanzata offline, uso di un software di versioning, come git
  • Modalità salvataggio online base, per esempio Drive
  • Modalità salvataggio online avanzato, con piattaforme come GitHub
  • Modalità totalmente online

Se avete delle idee che potrebbero essere utili per gli articoli, scrivetemi pure, per esempio nei commenti; così da rendere gli articoli corretti da più punti di vista possibili.

Infine ci sarà un articolo un con le conclusioni al riguardo.


Conclusioni

Spero che questo argomento vi sia piaciuto.

Nel caso vogliate contribuire potete lasciare un commento ed iscrivervi alla newsletter.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén