Modalità salvataggio online base, per esempio Drive

Ecco il primo dei metodi di memorizzazione online.

Sara anche il migliore? Continua a seguirmi e lo scoprirai…


Argomenti in sintesi

In questo articolo vi spiegherò:

  • Semplicità d’uso
  • Velocità d’uso (dopo averci preso un po’ mano)
  • Gestione per la collaborazione
  • Gestione vesioning
  • Perdita dati (quanto è difficile perdere tutti i dati)

Semplicità d’uso

Semplicità d’uso

Classificazione: 5 su 5.

Anche in questo strumento mi sento di dare il massimo in quanto, credo, che la maggior parte delle persone l’hanno già usato.

Le funzioni normalmente non sono molte, ma richiedono poco tempo per essere capite ed esegiute.


Velocità d’uso (dopo averci preso un po’ mano)

Velocità d’uso (dopo averci preso un po’ mano)

Classificazione: 4 su 5.

Oggigiorno per salvare un progetto su un drive piò bastare l’apertura di un sito web e la sola trascinazione dei file.

Pultroppo non sono sempre ben organizzati per editare un programma direttamente online.


Gestione per la collaborazione

Gestione per la collaborazione

Classificazione: 2 su 5.

Almeno in questo strumento c’è la possibilità di collaborazione, ma bisogna stare attenti a non modificare gli stessi file, per non rendere vane le modifiche degli altri.


Gestione vesioning

Gestione vesioning

Classificazione: 1 su 5.

Pultroppo molti Drive online permettono un versioning solo per i file proprietari, per gli altri come un programma non sono predisposti normalmente.


Perdita dati (quanto è difficile perdere tutti i dati)

Perdita dati (quanto è difficile perdere tutti i dati)

Classificazione: 4 su 5.

Come nelle versioni offline c’è un doppio controllo.


Conclusioni

Spero che questo argomento vi sia piaciuto.

Nel caso vogliate contribuire, potete lasciare un commento ed iscrivervi alla newsletter.